Print

Normativa nazionale e internazionale

Posted in FamigliaMinori

Normativa nazionale e internazionale su:

ABUSO e VIOLENZE

a cura di Fiorella D’Arpino, Avvocato

e Matilde Azzacconi, psicologa / psicoterapeuta

 

Servizio Operativo Centrale, Ministero degli Interni

  • Presso ogni Questura italiana, sono stati istituiti gli Uffici di tutela ai Minori e contro la violenza alle donne, finalizzati allo svolgimento dell’attività di prevenzione.

    Esiste anche una sezione specialistica contro lo sfruttamento della prostituzione, della pornografia e del turismo sessuale a danno di minori. E’ stata costituito, inoltre, un centro di esperti contro i reati commessi in ambito domestico contro le donne e i bambini e di tipo persecutorio causato da stalking.

    NORMATIVA

  • CODICE PENALE - art. 612-bis - Atti persecutori: Salvo che il fatto costituisca più grave reato, è punito con la reclusione da sei mesi a quattro anni chiunque, con condotte reiterate, minaccia o molesta taluno in modo da cagionare un perdurante e grave stato di ansia o di paura ovvero da ingenerare un fondato timore per l'incolumità propria o di un prossimo congiunto o di persona al medesimo legata da relazione affettiva ovvero da costringere lo stesso ad alterare le proprie abitudini di vita. La pena è aumentata se il fatto è commesso dal coniuge legalmente separato o divorziato o da persona che sia stata legata da relazione affettiva alla persona offesa. La pena è aumentata fino alla metà se il fatto è commesso a danno di un minore, di una donna in stato di gravidanza o di una persona con disabilità di cui all'articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, ovvero con armi o da persona travisata. Il delitto è punito a querela della persona offesa. Il termine per la proposizione della querela è di sei mesi. Si procede tuttavia d'ufficio se il fatto è commesso nei confronti di un minore o di una persona con disabilità di cui all'articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, nonché quando il fatto è connesso con altro delitto per il quale si deve procedere d'ufficio.

  • CODICE PENALE - art. 414 bis - Illustrazione e approfondimento della parola pedofilia in relazione per il reato di “istigazione alle pratiche di pedofilia e pedopornografia”.

    Esame delle modifiche introdotte nel sistema del codice di procedura penale italiano a seguito dell’entrata in vigore della suddetta legge.

    Inasprimento delle pene.

    Approfondimento dei cosidetti reati “in rete” : cyber pedofilia, grunding e la divulgazione di immagini pedopornografiche.

    Identificazione delle modalità di denuncia dell’abuso sessuale nonchè delle strutture di rete presenti sul territorio a cui rivolgersi.

    Definizione, approfondimento nonchè della rilevanza giuridica dell’ascolto del minore quale testimone nel processo penale per tale/i tipo/i di reato/i.

    Nozione di vittima o carnefice (brevi cenni sotto il profilo criminologico e statistico) .

    Esame delle problematiche relative alle denunce di falso abuso sessuale.

    Rassegna giurisprudenziale su particolari vicende e decisioni.

  • LEGGE 15 ottobre 2013, n. 119, pubblicata in Gazzetta Ufficiale 15 ottobre 2013, n. 242 (conversione in legge, con modificazioni, del D.L. n. 93/2013): Disposizioni urgenti in materia di sicurezza e per il contrasto della violenza di genere, nonché in tema di protezione civile e di commissariamento delle province. (13G00141) (GU Serie Generale n.191 del 16-8-2013) – detto Convenzione di Istanbul - La Convenzione sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul) è una convenzione del Consiglio d'Europa contro la violenza sulle donne e la violenza domestica, approvata dal Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa il 7 aprile 2011 del 15 maggio 2011, aperta alla firma l'11 maggio 2011 a Istanbul (Turchia). Il trattato si propone di prevenire la violenza, favorire la protezione delle vittime ed impedire l'impunità dei colpevoli. È stato firmato da 32 paesi e il 12 marzo 2012 la Turchia è diventata il primo paese a ratificare la Convenzione, seguito dai seguenti paesi nel 2013: Albania, Portogallo, Montenegro, Italia, Bosnia-Erzegovina, Austria e Serbia. – Detta Convenzione di Istanbul.

  • LEGGE 1 ottobre 2012, n. 172: Ratifica ed esecuzione della Convenzione del Consiglio d'Europa per la protezione dei minori contro lo sfruttamento e l'abuso sessuale, fatta a Lanzarote il 25 ottobre 2007, nonché norme di adeguamento dell'ordinamento interno. (12G0192) (GU n.235 del 8-10-2012 ). Detta Convenzione di Lanzarote.

  • DIRETTIVA EUROPEA del 27 ottobre 2011 per la “Lotta contro l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pornografia minorile”.

  • LEGGE 23 aprile 2009, n. 38: Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 23 febbraio 2009, n. 11, recante misure urgenti in materia di sicurezza pubblica e di contrasto alla violenza sessuale, nonché in tema di atti persecutori. (09G0046) (GU n.95 del 24-4-2009 ); è introdotto il delitto di atti persecutori, strumento, di tipo preventivo, denominato ammonimento, che offre una tutela anticipata alla vittima di stalking che non intende presentare una formale denuncia-querela.

    DECRETO LEGGE 23 febbraio 2009, n. 11: Misure urgenti in materia di sicurezza pubblica e di contrasto alla violenza sessuale, nonché in tema di atti persecutori; detta comunemente legge dello stalking.

  • CONVENZIONE del CONSIGLIO di EUROPA del 25 ottobre 2007, per la protezione dei minori contro lo sfruttamento e l’abuso sessuale–Lanzarote.

    DECRETO LEGGE - Testo Unico Immigrazione del 25 luglio 1998, n. 286/98, e succ. mod. (GU del 18 Agosto 1998, n. 191) - Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero (aggiornato al 30 gennaio 2014).

  • LEGGE 5 febbraio 1992, n. 104: Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate. (GU n.39 del 17-2-1992 - Suppl. Ordinario n. 30 )

  • LEGGE 26 luglio 1975, n. 354: Norme sull'ordinamento penitenziario e sulla esecuzione delle misure privative e limitative della libertà. (GU n.212 del 9-8-1975 - Suppl. Ordinario )

    In sintesi la nuova normativa internazionale prevede :

  • Pene più severe

  • Arresto obbligatorio in flagranza

  • Allontanamento del coniuge violento da casa

  • braccialetto elettronico

  • Querela irrevocabile

  • Corsia giudiziaria preferenziale

  • Patrocinio gratuito per la vittima

  • Permesso di soggiorno alle vittime straniere

  • Vittime informate sull'iter giudiziario.

     

Scarpe rosse contro la violenza sulle donne (Ansa)

Centro consulenze

L’Associazione “Famiglia e Minori – o.n.l.u.s.” ha come obiettivi principali

l’interessamento verso le problematiche riguardanti la società, la scuola,

la giustizia, la sanità, la famiglia, i minori, sotto il duplice aspetto giuridico

e psicologico.

Famiglia e Minori Onlus

Via Romeo Rodriguez Pereira 118 - Roma - 00136

 Email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. – Tel: +39.06.354.044.96 – Fax: +39.06.354.098.33

Cod.Fiscale: 97061810582

Powered by This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. - www.moscatelliweb.it